Per preparare una buona tazza di tè oltre all’acqua che adoperiamo e anche importante la sua temperatura.tea-cups
Ricordo che se utilizziamo acqua troppo dura, ad esempio quella da rubinetto, che in in alcune zone è ricca di calcare, il tè si presenterà con una pellicola in superficie.

La temperatura dell’acqua non deve mai raggiungere i 100° e l’acqua non deve mai bollire per alcuni minuti, si parla chiaramente di acqua potabili.
Neanche una temperatura troppo bassa va bene.

La temperatura che utilizzeremo cambierà a seconda del tipo di tè che faremo.

Bollitore - Dirt Devil M 9000-1 WasserkocherIo utilizzo un bollitore elettrico, il famoso kettle degli inglesi,  con il controllo della temperatura, ovvero un modello dove è possibile impostare la temperatura desiderata.

Questo mi permette di impostare la temperatura giusta a seconda del tipo di tè che voglio prepararmi.

Colori tè

Antichi maestri del tè hanno descritto come riconoscere la temperatura dell’acqua in tre maniere:

bollitore
Acqua a 80°

1- riconoscere dal suono: ovvero con l’ausilio dell’udito è possibile distinguere i tre livelli di calore:
Acqua bambina = l’acqua produce un basso ronzio;

Acqua matura = l’acqua inizia a gorgogliare rumorosamente nel bollitore o pentolino. E’ l’acqua appropriata per prepararci una buona tazza di tè nero;

Acqua del vecchio = l’acqua bolle all’impazzata. E’ l’acqua che noi usiamo per cucinare la pasta ma non va bene per farci il tè.

Tea kettle with boiling water isolated on white
Acqua a 90°

2- riconoscere dall’aria: ovvero bisogna osservare il vapore prodotto durante la fase di riscaldamento:

Acqua bambina = il vapore sale in piccoli fili e in maniera molto lenta, graduale e delicata;

Acqua matura = il vapore sale verticalmente in volume moderato. E’ l’acqua perfetta per il tè nero;

Acqua del vecchio = il vapore sale in grande quantità. Non è adatta per la preparazione del tè.

bollitore acqua bolle
Acqua a 100°

3- riconoscere dalla forma: qui è necessario osservare le bollicine dell’acqua durante la fase di riscaldamento.

Acqua a occhio di granchio = salgono molte bolle dalla base del pentolino;

Acqua a occhio di pesce = le bollicine cominciano a scomparire e vengono sostituite da flussi continui di bolle più grandi. E’ l’acqua ideale per preparare un tè nero;

Acqua del vecchio = l’acqua bolle all’impazzata. E’ l’acqua che noi usiamo per cucinare la pasta ma non va bene per farci il tè.

Percorsi sul tè
Barbara
4 febbraio 2015

*Immagini reperite nel Web

Annunci