Oggi è il compleanno di una mia vecchia amica turca, Efide, e recentemente un’altra mia amica, Rachele, mi ha parlato di come viene bevuto il tè dalle popolazioni dei paesi balcani, come i serbi-bosniaci e i macedoni, e allora ho pensato di parlarvi di come si beve il tè in Turchia.

Teiera turca
Teiera turca con il tipico bicchiere

Offrire il tè in Turchia fa parte dell’ospitalità come noi offriamo il caffè a chi ci viene a trovare.
Inoltre viene offerto nei negozi e nelle caffetterie, le kıraathane in turco.
Queste caffetterie quando sono nate avevano la funzione di luogo di intrattenimento socializzante dove gli uomini si riunivano per consumare caffè o tè, ascoltare musica, leggere, giocare a scacchi o a backgammon e sentire narrare poesie.

Il tè divenne popolare in Turchia, a partire del 20 secolo, come alternativa al caffè in quanto era diventato caro dopo la Prima Guerra Mondiale. Inoltre, con la perdita del territorio sud-orientale, in seguito alla caduta dell’Impero Ottomano, nel 1922, importare il caffè era diventato molto caro. Quindi i turchi optarono per il tè che gli veniva a costare molto meno, visto che lo producevano nelle coste orientali del Mar Nero, dove c’è un clima mite con alte precipitazioni e un suolo molto fertile.

Il tè in Turchia viene chiamato çay, si pensa che il nome derivi dalla parola cinese cha.
I turchi bevono tè nero e senza latte.

Per preparalo si una teiera a due piani “çaydanlik“, che signfica “contenitore del tè”

Turchia teiera: Caydanlik
Turchia teiera: Caydanlik

Preparazione:

  • Si mette dell’acqua nella teiera inferiore e portarla ad ebollizione sul fuoco.
  • Mettere 2 cucchiai di tè nero, prodotto nella regione del Mar Nero, nella teiera superiore e bagnarle leggermente. Il calore le ammorbidirà facendo rilasciare il loro aroma.
  • Appena l’acqua nella teiera inferiore comincia a bollire la si versa nella teiera superiore contenente il tè nero e lasciare in infusione 10-15 minuti.
  • Si riempie di nuovo con acqua la teira inferiore e la si rimette sul fuoco insieme all’altra teiera.

Turchia bicchiere per çay

  • A questo punto si versa il tè, usando un colino, nei tipici bicchieri a forma di tulipano e, a seconda che lo vogliamo più o meno forte, ne metteremo poco o tanto e lo diliuiremo con l’acqua che abbiamo appena messo a bollire.
  • Si beve zuccherato. In Turchia si usa zollette di zucchero piccole.
  • Volendo si può accompagnare con i dolcetti gelatinosi “lokum” oppure dai “baklava“.

Buon Viaggio intorno al tè.

* immagini reperite nel web

Annunci