Lucca, la Fiera delle camelie e del tè

Quest’anno siamo giunti alla 31° edizione del Festival delle Camelie che si tiene nel paese di Sant’Andrea di Cómpito, frazione del comune di Capannori, in provincia di Lucca e quest’anno si sarà la

Continua a leggere “Lucca, la Fiera delle camelie e del tè”

“Morte di un maestro del tè” (Yasushi Inoue)

Il “giallo” del tè giapponese

“Il maestro Rikyū era un uomo davvero unico e straordinario. Nessun chajin al mondo potrà mai competere con lui, nessuno potrà mai oscurare la sua grandezza. Egli seguiva la sua strada in completa solitudine. Officiava il rito del Tè da solo. È stato lui a fare del cha no yu una vera e proprio forma d’arte e non più un semplice passatempo. Ma infine non ne ha fatto un luogo zen, bensì un luogo dove compiere seppuku.”

(Morte di un maestro del Tè, Yasushi Inoue, 1981)

Non faccio mai “di tutta l’erba un fascio” ma posso affermare con buona certezza che la maggioranza dei tea-lovers che ho conosciuto, più o meno direttamente, condividono un tratto in comune: la passione per la lettura. Poco importa il genere letterario: pare proprio che l’amore per la “bevanda ambrata” e quello per la letteratura siano destinati ad andare a braccetto e, d’altro canto, capolavori come “Le avventure di Alice nel paese delle meraviglie” (Lewis Carrol, 1865) o il più recente romanzo di ampio successo “Il profumo delle foglie di tè” (Dinah Jefferies, 2016) sugellano definitivamente questa unione.

Continua a leggere ““Morte di un maestro del tè” (Yasushi Inoue)”

La casa del Matcha

Immagine in apertura: Teahouse at Koishikawa (The morning after a snowfall), Hokusai, 1835.

Continuiamo a parlare del cha no yu ma, prima di trattare nel dettaglio lo svolgimento cerimoniale e i valori spirituali ad esso connessi è necessario comprendere l’ambiente e l’atmosfera che fanno da sfondo al rito.
D’altro canto, la struttura dello chashitsu 茶室 (stanza del tè) così come l’esterno che lo circonda sono stati concepiti per favorire e ricreare un clima di quiete e serenità in grado di incarnare alcuni significati insiti nella pratica del wabi-cha.

Continua a leggere “La casa del Matcha”

Kaiseki: l’”an-tea-pasto”

Si sono da poco concluse le festività natalizie e, tra pranzi, cenoni e rimpatriate di nuove e vecchie amicizie, chi di noi ora non sente il bisogno di un po’ di leggerezza a tavola? Magari abbiamo aggiunto qualche centimetro al nostro girovita ed ora vorremmo eliminarlo… ebbene, per noi tea-lovers si prospetta l’opportunità di “unire l’utile al dilettevole” e, in questo caso, l’ispirazione viene proprio dal Giappone!

Continua a leggere “Kaiseki: l’”an-tea-pasto””

Lo spirito del Matcha: viaggio tra sfarzo e intimità

Il Cha no yu 茶の湯, ossia il complesso di azioni rituali legato alla preparazione formale del tè Matcha, sembra ormai non avere più segreti: tutti noi ci aspettiamo un ambiente lineare, rustico e pulito nel quale  un Chajin 茶人 (maestro del tè) si appresterà a seguire una serie di azioni codificate volte a servire una tazza di “schiuma di giada” agli invitati. Il rito giapponese del tè sembra dunque una mera coreografia formale ma sarà veramente così?

Continua a leggere “Lo spirito del Matcha: viaggio tra sfarzo e intimità”