Buon anno con Te/Tè

Eccomi qua il primo dell’anno a scrivere un articolo. Ho almeno 6 argomenti che aspettano di diventare articoli e spero di riuscire a pubblicarli tutti questo mese. Intanto eccomi qua a ringraziarvi per

avermi seguito e commentato durante l’anno che è appena finito. Vi ringrazio perché, per essere un Blog sul tè e, quindi, con meno lettori rispetto ad un blog di cucina o di viaggio, i lettori, anche l’anno scorso, sono decisamente aumentati e questo non può che farmi piacere. Questo mi fa capire che quello che scrivo è interessante e che suscita interesse. Mi è capitato di avere dei riscontri anche di persona, come mi è successo anche al European Tea Show presso Gourmet Food Festival a Torino una collega di Milano mi ha detto che aveva imparato tante cose attraverso il mio blog. La cosa non può che farmi piacere. Purtroppo o per fortuna, dipende dai punti di vista, sono puntigliosa e questo, a seconda di come vengono viste le cose, può essere un pregio o un difetto. Io lo ritengo un pregio in quanto se tutte le cose venissero fatte con professionalità, con dedizione e volendo offrire un buon servizio le cose andrebbero molto meglio. La cosa più “triste” è quando si usa una maschera per mostrarsi e poi, guardando meglio le cose, o quando il cliente impara meglio il prodotto, la maschera non professionale casca. E’ inutile volersi lanciare sul mercato proponendo la stessa bassa “qualità” già esistente bisogna, invece, distinguersi, seminando anche cultura, sapendo che questo poi ripaga. Il detto “il paese è piccolo e la gente mormora” funziona anche nell’ambito commerciale con il famoso passaparola. Io sono la prima che quando trovo un servizio di qualità ne parlo.

Professionalità

L’altra mattina in televisione ci sono state due mie colleghe, Letizia e Nicoletta, a discapito del comportamento del giornalista, loro sono state in grado di mantenere la calma e, soprattutto, hanno dimostrato una grande professionalità. Professionalità non solo in quello che hanno potuto trasmettere, in base ai tempi televisivi che conosco, ma hanno anche saputo dimostrare di saper collaborare e spalleggiarsi. Sono due donne che non sono socie, non fanno parte della stessa associazione e abitano in due regioni diverse. Sono due donne che ammiro e che ho la fortuna di conoscere e nessuno delle due si è mai permessa di entrare nel mio profilo Facebook e chiedere l’amicizia ai miei “amici”, come del resto me ne sono ben guardata di farlo io. Le persone arrivano a noi perché “devono” arrivare, non c’è bisogno di andare a chiedere l’amicizia usando anche mezzi poco trasparenti. Odio queste cose. Io ho tanti difetti, e del resto chi non ne ha, ma quello che sicuramente non ho è la gelosia. Ho, invece, l’ammirazione quando vedo donne professionali e quando questo avviene ho il piacere di parlarne, anche se questo può andare a discapito del mio lavoro, ma sono certa che c’è spazio per tutti e tutte noi facciamo cose diverse e tra di loro complementari. Vi ho parlato in questo articolo Afternoon Tea di Natale di Stefania, in passato ho ringraziato via mail e con l’articolo Mia partecipazione al “Tea Masters Cup Italia” Barbara, e ho citato naturalmente la padrona di casa Gabriella. Alcune di queste mi sostengono mettendo il loro mi piace nella mia pagina Facebook piuttosto che su Instagram perché sappiamo che c’è posto per tutti perché, come dicevo, siamo, in base a quello che facciamo, complementari. Non si può parlare di soli tè pregiati se le persone sono ancora convinte che il tè sia quello in bustina aromatizzato. Bisogna prendere queste persone per mano e farle avvicinare a questo bellissimo mondo fatto di sapori e colori diversi. Desidero ringraziare Letizia e Nicoletta e la loro professionalità con questo video Uno mattina e il tè che mi hanno inviato gli scrittori I.L. Federson.

Desidero concludere con questo racconto tratto dal libro “30 insegnamenti Zen dei Maestri del Tè” di Nicolas Chauvat:
Divenire famosi senza volerloIl pesco non si vanta; in maniera del tutto naturale, fino a lui si forma un sentiero“.

Pesco e Cina

Ergendosi solitario in mezzo alla campagna, lontano dalle vicissitudini della vita mondana, un pesco si desta dal sonno invernale. Nel silenzio di un pomeriggio primaverile, all’improvviso i fiori sbocciano. Non ricercano né la gloria né la celebrità, non fanno altro che obbedire alla natura. Eppure, affascinati da tanta bellezza e delicatezza, numerosi sono i passanti che vi si fermano davanti. Nel giro di qualche giorno, da ogni dove i visitatori giungono per contemplare questo spettacolo. L’andirivieni degli ammiratori crea un vero e proprio sentiero attraverso i campi e il maestoso pesco si ritrova, suo malgrado, al centro di ogni pensiero.

Molti cercano onori e gloria e sono numerosi coloro pronti a qualunque eccesso per ottenerli, Assai pochi li conseguono e chi li ottiene in questo modo non riesce ad approfittarne a lungo. Il pesco, che in Asia simboleggia la saggezza e l’immortalità, coltiva la non-azione. Non si sfianca alla ricerca di riconoscimento, bensì si limita a rispettare la sua vera natura. Così facendo, diviene degno di ammirazione e ben presto la sua esistenza non è più un segreto per nessuno.

Il vero signore è simile al pesco. Sempre fedele alla sua virtù, alla sua vera natura, si forza di meritare il riconoscimento, prima di essere riconosciuto.

Auguro a tutti voi un sereno Anno Nuovo considerando ogni suo singolo giorno come un anno nuovo, un nuovo giorno, e come diceva il mio Maestro Pino, un’altra possibilità che abbiamo di sperimentarci e di migliorarci. Per quanto riguarda il mondo del tè datevi la possibilità di sperimentarvi, di assaggiare tè che non conoscete e con nomi a voi estranei. Del resto i nomi dei nostri vini non sono estranei anche agli stranieri? Eppure li bevono.

#Tèmozioniamoci #ViaggioIntornoAlTè

Barbara
1 gennaio 2020

6 risposte a "Buon anno con Te/Tè"

Add yours

Scrivi un commento. Grazie mille

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: