I tè dello Yunnan, la culla del tè

Dove è nato il tè? Il tè è nato nella provincia cinese dello Yunnan. Qui si trovano ancora degli alberi selvatici secolari risalenti a 2.700 anni fa.

Tremila anni fa l’etnia Pu inviò come tributo all’imperatore Shang del tè. I loro discendenti, l’etnia Bulangs, continuano a coltivare questi alberi di tè che crescono nelle Montagne del Bulang, nella contea di Menghai e producono il tè scuro fermentato Pu ‘Er.

Yunnan, Xishuangbanna

Durante il periodo Tang (618-907) il tè proveniente da Xishuangbanna, nelle montagne al confine con il Laos, veniva trasportato a 300 km a nord fino alla città di Dali.

Durante la dinastia Song (960-1126) la città di Pu ‘Er divenne il centro del commercio del tè e diventò famoso con il nome della città.

Durante il periodo Tang (618-907) e Ming (1368-1644) il commercio del tè tra lo Yunnan e il Tibet aumentò e durante la dinastia Qing (1644-1912) il tè proveniente da particolari zone, come il Xishuangbanna, divennero famosi. Da qui partivano i carichi di tè per raggiungere, attraverso “La via del cavallo“, il Tibet dove veniva scambiato con i poni e i cavalli tibetani famosi per la loro velocità, forza e resistenza. I cavalli servivano per l’esercito cinese e i poni come animali da tiro per i carri.

Lo Yunnan è il secondo paese produttore dopo il Fujian. La produzione maggiore è quella del tè scuro (dark tea) Pu ‘Er, seguito dal tè verde, dal tè rosso (tè nero o Black tea), dal tè al gelsomino e, infine, il tè bianco.

I tè bianchi dello Yunnan

In questa provincia cresce anche la specie Camellia taliensis, oltre a qui la si può trovare anche nel Myanmar, nel Laos, e in Thailandia.

I tè bianchi sono prodotti oltre che dalla varietà foglie grandi anche da questa specie e il tè avrà un sapore più marcato, dolce e fruttato rispetto ai tè prodotti da varietà e cultivar di altre provincie.

Tra i tè bianchi troviamo:

  • Gu Shu Yinzhen
  • Yunnan Da Bai Silver Needles,
  • Yunnan Sweeet White Threads

Dal 2005 alcuni produttori di bianco hanno cominciato a fare compressi, ovvero alla stessa maniera dei tè neri (dark) Pu ‘Er anche alcuni tè bianchi.
Troveremo:

Yunnan Yue Guang Bai Tea Cake

  • Yue Guang Bai Cha (Moonlight White), dove Yue significa Luna e Guang significa Luce. Questo tè è composto da gemme e foglie raccolte da piante vecchie di 100-300 anni. Le foglie vengono (parrebbe) fatte appassire al chiaro di luna e vengono pressati come le torte dei Pu’ Er.
    Possiamo trovare questo tè anche in versione non compressa;
  • Peony White tea cake, è un tè compresso composto da gemme e da foglie aperte;
  • Shou Mei White tea cake, è un tè compresso composto da foglie raccolte alla fine dell’anno.

 

 

I tè rossi dello Yunnan

Come scrive Jane Pettigrew, specialista e storica del tè, sia nel suo libro “Tea Sommelier” e nel “World of tea”, quelli che gli inglesi chiamano neri (in inglese Black), dal colore delle foglie, vengono chiamati rossi, dai cinesi, per il colore del liquore.

I tè rossi dello Yunnan sono conosciuti con il nome di Dianhong tea, dove Dian sta per il vecchio nome della provincia dello Yunnan e si riferisce alla popolazione che vi ha abitato fino al 2° secolo a.C. La parola Hong significa rosso.

Contrariamente a quello che si può pensare, nello Yunnan, oltre agli alberi di tè selvaggi, si trova anche la varietà assamica, che hanno foglie più grandi,

Yunnan tè rosso yunnan_gold

Due famosi té sono:

  • Yunnan Gold (Dianhong Gongfu Cha) che a volte lo chiamano Tippy Yunnan. Questo tè si presenta con foglie larghe, dal colore dorato dato dalle gemme ricche di peluria;
  • Yunnan Pure Gold (Yinya Dianhong Cha) è composto solo da gemme con peluria.
Yunnan- Xiding-Bulang-Ethnic-Township-of-Menghai-County-in-XishuangBanna
Yunnan- etnia Bulang zona Xishuangbanna

I tè Pu ‘Er, scuri (dark), dello Yunnan

I tè neri, come vengono chiamati dai cinesi, e tradotti in inglese come scuri (dark) sono tè fermentati. La fermentazione avviene durante il processo di lavorazione, caldo-umido, che attiva i microrganismi, presente nell’aria, che si sono depositati sulle foglie degli alberi di tè.

La varietà di Camellia auctoctona è l’Assamica Da Ye, una pianta dalle foglie grandi. Nelle varie ragioni dello Yunnan sono state trovate, nelle vecchie foreste, tantissime sotto varietà tra cui, notizia di questi giorni, anche una che non contiene teina.

I tè Pu ‘Er (Puerh, Puer, Pu-erh, Pu’erh) sono classificati a secondo degli alberi:

  • alberi antichi, più di 500 anni
  • alberi vecchi, meno di 500 anni
  • alberi giovani, dai 50 ai 100 anni
  • alberi semi coltivati
  • alberi selvaggi, alberi che crescono senza nessun intervento umano

I migliori tè sono quelli che vengono fatti con le foglie degli alberi antichi selvaggi.

Le montagne del Pu ‘Er

Le aree di questi alberi sono:

  • Prefettura di Xishuangbanna che comprende la città-contea di Jinghong, la Contea di Mengla e la Contea di Menghai;
  • Distretto di Pu ‘Er: montagne Jingmai e montagne Wulian;
  • Distretto di Lincang: contea Mengku, Contea Fengqing, Contea Yongde.

Ogni regione dello Yunnan ha un suo microclima e di conseguenza il tè prodotto avrà un suo unico profilo aromatico.

Fino al 1962 erano state designate 6 montagne situate nella Prefettura di Xishuangbanna che si trova al confine con il Laos, nel cuore del corridoio della catena Himalayana: Gedeng, Mansa, Mangzhi, Manzhuan, Yibang e Youle.

Dopo il 1962 sono state nominate altre 6 montagne: Yiwu, Menghai, Nannou, Bulang e Youle sempre nella prefettura di Xishuangbanna e la montagna Jingmai nella prefettura di Pu’Er.

Esistono anche altre montagne tra:

  • Yushou, dove si trovano gli alberi antichi di Bangwei, di oltre 1800 anni,
  • Zenyuan, che fu un punto tappa importante della “Strada dei cavalli”;
  • la Contea di Yongde nella Prefettura di Lincang dove esistono oltre mille alberi vecchi di oltre 1000 anni. Questi vecchi alberi includono anche la varietà di Camellia taliensis, una pianta selvaggia che è usata localmente per fare il Pu ‘Er.

Quindi di tipi di tè Pu ‘Er ne esistono tantissimi a seconda dei diverse varietà di alberi che crescono in tutte queste montagne. In base a come il tè viene fatto fermentare, sarà un mio prossimo argomento, troveremo Pu’Er Sheng (crudi) o Pu’Er Shu (cotti) sia compressi sia in foglia.

Non mi resta da dirvi che i tè dello Yunnan sono tè da provare.

Vi invito a guardare questo link sulle 10 migliori mete turistiche dello Yunnan dove potete vedere delle foto bellissime e che vi farà venire voglia di andarci.

Buon #ViaggioIntornoAlTè, Tèmozioniamoci

3 risposte a "I tè dello Yunnan, la culla del tè"

Add yours

  1. Grazie Barbara,
    I tuoi articoli sono sempre molto interessanti ,curati anche nei piccoli dettagli e
    Comprendono sempre bellissime foto!
    grazie anche al tuo lavoro é possibile migliorare
    La nostra conoscenza sul mondo del Té 😀🍀🍵

    Piace a 1 persona

Scrivi un commento. Grazie mille

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: