Vasco De Gama e la rotta verso l’India

L’8 luglio 2015 scrissi un post, nella mia pagina Facebook Viaggio Intorno Al Tè, Tea, su Vasco De Gama. Ma perchè scrissi un post su di lui?

Che cosa centra lui con il tè? Infatti lui non c’entra niente con il tè.

Scrissi di lui perchè è grazie a lui che fu scoperta la rotta marittima verso l’India e, un domani, i portoghesi raggiunsero anche l’Oriente.

vasco-de-gama-1di2
Bisogna sapere che prima di questa scoperta i traffici commerciali dall’Europa all’India, e viceversa, si indirizzavano dai porti mediterranei fino ad Alessandria d’Egitto. Da qui le merci venivano condotte via terra fino alla località di Suez, sul Mar Rosso, da dove ancora per mare potevano raggiungere le coste indiane. Nell’Ottocento fu realizzato il famoso canale che ridusse notevolmente i tempi di viaggio.

Per non dipendere più dai turchi, dagli arabi e dai veneziani, i reali portoghesi diedero il compito a Vasco De Gama di scoprire la rotta marittima per raggiungere l’India e iniziò il suo viaggio l’8 luglio 1497.
Doppiò il Capo di Buona Speranza, come aveva fatto il suo predecessore Bartolomeo Diaz nel 1488, il quale navigò solo nei mari del Sud Africa, mentre De Gama proseguì il suo viaggio e raggiunse il porto di Calicut in India. L’esploratore portoghese Vasco da Gama fu il primo europeo a raggiungere l’India passando dall’Oceano Atlantico.

A novembre, navigando su internet mi sono imbattuta in un sito, di cui vi allego foto, dove qualcuno ha scritto un articolo copiando ed incollando tutto il mio post, modificandolo SOLO in una riga e menzionandomi, in fondo, come Fonte, come potete vedere nella seconda foto.
Dov’è il problema?  Vi starete sicuramente chiedendo.

vasco-de-gama-mondothe-1di2

Vasco De Gama non raggiunse mai la Cina! Quindi con la modifica hanno modificato la notizia storica!

vasco-de-gama-mondothe-2di2

Ecco la mia frase: “Vasco da Gama non scoprì l’India, ma inaugurò la via marittima per raggiungerla e di conseguenza la via per raggiungere più avanti anche la Cina. Furono infatti loro ad importare per primi il tè in Europa ma non capirono l’importanza di questa bevanda che, invece, capirono, gli olandesi“.

Lo stesso 8 luglio, pubblicarono il mio post di Facebook nel loro sito, come vedete dalla prima foto.
Ecco come fu modificata la mia frase
: “Vasco de Gama non scoprì l’India, ma inaugurò la via marittima per raggiungerla e di conseguenza la via per raggiungere più avanti anche la Cina. Furono infatti Vasco de Gama ed il suo equipaggio ad importare per primi il ‪‎tè‬ in Europa ma non capirono l’importanza di questa bevanda che, invece, capirono, gli olandesi”.

A novembre avevo altro per la testa e non mi accorsi che era stata cambiata questa frase.
Solo l’altro giorno ho visto che riavevano ripostato il “loro” articolo nella loro pagina facebook. A quel punto rientrai e lessi con più attenzione il post e mi venne un colpo quando vidi che Vasco De Gama ed il suo equipaggio erano stati i primi ad importare il tè in Europa.

Ora io sicuramente non ero stata chiara, ovvero avevo lasciato sottinteso che Vasco De Gama era portoghese, ma avevo ben scritto che raggiunsero (i portoghesi) più avanti la Cina e che furono loro ad importarlo per prima.

Quindi oggi ho fatto le modifiche al mio post originale su Facebook, di cui vi allego la foto, aggiungendo che Vasco De Gama era portoghese e che erano stati loro, i portoghesi, a importare per primi il tè dalla Cina.

vasco-de-gama-modifiche

Visto che gira su internet questo falso storico, dove io vengo menzionata come fonte, ho pensato di scrivere questo articolo di chiarimento nel mio Blog.

Mi domando dove è stata presa la notizia che Vasco De Gama ha raggiunto la Cina ed è tornato indietro con il tè…. visto che, come da me menzionato, solo nel 1514 i portoghesi raggiunsero la Cina ed ebbe inizio il commercio.

mondothe-cutty-sarkSempre lo stesso sito ha dichiarato che il Clipper Cutty Sark è affondato che non è vero. Il Clipper ha solo subito un incendio, è stato ristrutturato, ed è in perfetto stato a Greenwich.
A questo punto perchè non diciamo che Cristoforo Colombo ha raggiunto l’America passando dall’India, facendo tappa in Cina per fare un carico di tè da portare agli indiani d’America?

Buon #ViaggioIntornoAlTè e buona tazza di tè a chi mi segue 🙂

Annunci

5 risposte a "Vasco De Gama e la rotta verso l’India"

Add yours

  1. Ri-leggendolo il tuo è molto chiaro.Non ci sono dubbi (riguardo ai portoghesi).Il brutto del web…quel copia-incolla, senza ragionare, senza andare (eventualmente) a verificare su altre fonti (magari libri ?!?!)…grazie per la tua nota…rilassati con un buon te’! Buon fine settimana fresco fresco! 😉

    Liked by 1 persona

    1. Grazie Elisabetta per questo tuo commento 🙂
      I copia-incolla dilagano e anche chi scrive articoli sul tè credendo che sia un argomento facile…
      Del resto se a questo sito gli piace fare i copia ed incolla dagli altri è liberissimo di farli ma almeno che non si prenda la libertà di cambiare la storia se no gli chiediamo di viaggiare nel tempo, come in “Quantum Leap”, e di cambiare certi eventi drammatici della storia del mondo.
      Buon fine settimana in compagnia di una buona tazza di tè 🙂

      Mi piace

  2. Ho scritto alla redazione del sito. Non mi hanno risposto ma ho appena visto che hanno modificato l’articolo togliendo la frase inesatta, o falso storico, che avevano aggiunto: “Furono infatti Vasco de Gama ed il suo equipaggio ad importare per primi il ‪‎tè‬ in Europa”.
    Buona tazza di tè a tutti 🙂

    Mi piace

Scrivi un commento, grazie mille :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: